A PROPOSITO DI PERBENISMO & C

Giusto oggi ho visto a Forum –  una trasmissione di Rete 4 dovesi sottopongono ad un giudice diatribe e litigi vari – il caso di una madre che chiedeva la chiusura di un centro estetico aperto per alcuni servizi  anche a minori perchè “diseducativo”. In realtà la madre era in lotta con la figlia desiderosa di sperimentare qualche servizio offerto. Così, incapace di controllare la figlia e infastidita dalle richieste, voleva risolvere il problema “alla radice”.
Tralasciando le considerazioni su come oggi sia sempre più difficile intraprendere,  su come i genitori siano educatori impotenti anche per la “sacralità” dei bambini, sulle forme di dominio reciproco che cerchiamo di esercitare sui pari, suggerirò di riflettere sulla non obbligatorietà di uno stile di vita che non condividiamo, ma che diventa plausibile e permesso con il supporto e l’avallo di un medico!

This entry was posted in Esperienze, Letture, Notizie. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *