What is ANIMATION?

La parola animazione in inglese indica il lavoro di chi si occupa di film animati: illustratori che creano azioni attraverso una serie di immagini che danno l’illusione del movimento. Soprattutto in Italia e in Francia assume un altro significato: è collegato alle attività dei lavoratori di comunità, degli artigiani e di altri come per esempio:

– Riscaldare e giocare come mezzo di autoespressione con gruppi di comunità, bambini e persone con bisogni educativi speciali. (a volte chiamato animazione creativo-espressiva).
– Lavorare con persone e gruppi in modo che partecipino e gestiscano le comunità in cui vivono (talvolta chiamata animazione socio-culturale).
– Sviluppo di opportunità per bambini in età prescolare e scolastica come parchi giochi, biblioteche di giocattoli, centri di attività all’aperto e attività sportive organizzate (talvolta chiamate animazione per il tempo libero)
Se torniamo alle origini greche della parola, allora saremo probabilmente attratti da Aristotele e dalla sua distinzione tra ciò che è vivo e ciò che è inanimato. La cosa che distingue la prima da quest’ultima è la “psuche” (da cui deriva la “psicologia”) e questo può essere variamente tradotto come anima, respiro o vita. Ad un certo livello, quindi, possiamo parlare dell’animazione come “fare muovere o accadere le cose”, proprio come fanno gli animatori delle immagini dei cartoni animati. In questo modo, in alcune delle pubblicazioni che riguardano lo sviluppo della comunità, gli animatori vengono indicati come “motivatori”. Ad un altro livello c’è qualcosa di più – anima,http://www.infed.org

 

This entry was posted in Formazione, Letture, Notizie. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *