L’OSSESSIONE DELLA SALUTE

Da parecchi anni nella nostra società sempre più “evoluta” assistiamo ad un fenomeno che io considero piuttosto pericoloso. La identificazione di sempre più “vizi”, comportamenti anomali o contrari alle usanze comuni, con malattie.
Così il gioco d’azzardo è una malattia; e così il bere, il fumo, lo stress, l’obesità, l’aggressività o la timidezza……. Questa visione modifica il modo di trattare queste situazioni anche quando si evidenziano in forme leggere e blande. E a me pare un nuovo modo per esercitare un potere da un lato e per deresponsabilizzare dall’altro.
Naturalmente tutto ciò riguarda i singoli, trasformandoli in colpevoli di una forma di egoismo che ha ripercussioni sull’esistenza delle comunità e della società: se io fumo e poi mi ammalo – magari di cancro ai polmoni – sono un costo per tutti gli altri. Anche degli “innocenti” che non hanno mai fumato!
Due domande: fare prevenzione nel senso più ampio, NO??? Mantenere degli spazi di trasgressione di cui ciascuno risponde in prima persona, NO????

 

This entry was posted in Esperienze, Incontri, Letture, Notizie, Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *