SCAMBI

Se i soldi sono pochi e servono solo per i bisogni primari, non vuol dire che i desideri siano annullati. Certo se non si è sereni, le scelte si riducono e  molte occasioni perdono di interesse o non sono accessibili  per i loro costi. Anche la completa gratuità non è sempre un vantaggio.

Io credo che una possibilità stia nello scambio basato sulle potenzialità e competenze di ciascuno.  Ovviamente si deve trattare di uno scambio soddisfacente per tutte le parti coinvolte. Poichè stiamo parlando di animazione e di tempo libero, ecco un “paio” di idee.

– per famiglie – pomeriggio di giochi in cui ogni famiglia ha un’ora per proporre un gioco di gruppo o gestisce un gioco da tavolo; l’iniziativa si svolge in campagna in una cascina, oppure in un giardino;

– per adulti – pomeriggi o serate su viaggi  con racconti arricchiti da foto e filmati portati dai partecipanti stessi

– per giovani studenti delle superiori e universitari – tardo pomeriggio o serata (un paio d’ore) di creatività, con esercizi utili a rendere più elastico il proprio modo di pensare e di vedere la realtà; le idee prodotte vengono messe a disposizione di altri giovani attraverso il blog ed il sito di AIATEL.

CHE NE DITE?

This entry was posted in Esperienze, Incontri, Letture. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *