COME SCEGLIE UNA PERSONA

Per proseguire il ragionamento appena iniziato, parto dal singolo. Anche così sarebbero necessari più dettagli. Ma in ogni caso ci è utile la scala dei bisogni di Maslow che si fonda sul principio dei diversi livelli – 5 per la precisione – a cui si accede come salendo una scala. Cioè si passa al successivo/superiore solo dopo aver soddisfatto il bisogno precedente. Così solo chi arriva al livello più alto è effettivamente libero di soddisfare i bisogni più sofisticati ed immateriali e dunque di occuparsi del proprio benessere psicofisico.
Di questi tempi – data la perdurante crisi economica – molti sono alle prese con i problemi della sopravvivenza e dunque con i bisogni primari, al punto di dover rinunciare anche alla cura della salute. C’è chi rinuncia ad andare dal dentista o a farsi gli occhiali nuovi o al supporto di uno psicoterapeuta…
Che possibilità hanno persone in questa situazione di occuparsi del tempo libero? E ne hanno interesse?

C’è qualcosa che l’animazione può fare per loro?

 

This entry was posted in Esperienze, Incontri, Letture. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *