LE PRATICHE SOCIALI, OGGI – 1 *

Disoccultare le contraddizioni.
L’impero e il regime si fondano sull’omologazione. Tutti devono essere uguali, non equivalenti. La potenza del totalitarismo, supportata dalla forza e dai mass media non si limita ad imporsi, vuole convincere, appiattire, omogeneizzare. Le contraddizioni vengono occultate, sorvolate, represse. La “folla solitaria”, non il cittadino soggetto e individuo, è il terreno ideale dell’impero d’Occidente. Così, ogni pratica sociale ha senso solo se si distingue, si distacca, si oppone non con strategie e tattiche militanti, ma con la logica, la razionalità, la messa in luce delle contraddizioni. Smascherare ciò che viene presentato come ovvio e naturale, dare valore all’alterità, al potenziale e al divergente.
(continua)

This entry was posted in Incontri, Letture. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *