I M P R E S A N I M A Z I O N E Corso per la Creazione di Imprese di Animazione

IMPRESANIMAZIONE è una evoluzione del Modello sperimentato in tanti anni, ed è nato nella convinzione che ormai il mercato dei bisogni immateriali sia pronto per accogliere imprese di servizi animativi. La idea è che esiste una prospettiva di sviluppo per imprese di giovani animatori, imprenditori di se stessi, che sappiano fornire programmi di qualità ai cittàdini disposti a pagarli, oltre che alla Amministrazioni che vogliano appaltare servizi.

IL MERCATO DELL'ANIMAZIONE.

Il mercato dell'Animazione è fin d'ora amplissimo ed è destinato a svilupparsi nei prossimi anni. Raggiunta una soglia minima di benessere, sempre più cresceranno i bisogni immateriali dei cittàdini, la cui soddisfazione è sempre meno delegata allo Stato o al Comune. Gli Enti Locali saranno portati a concentrare i loro sforzi verso i bisogni più importanti delle frange emarginate, mentre i bisogni immateriali della maggioranza della popolazione saranno soddisfatti da agenzie private. Inoltre l'Amministrazione pubblica va verso una delega sempre più diffusa al privato circa la gestione dei Servizi. Dunque, da una parte l'Animazione ha di fronte un mercato pubblico che chiederà convenzioni ed offrirà appalti, per i Servizi destinati alle categorie meno abbienti. Dall'altra potra espandersi sempre più nel mercato dei bisogni immateriali della maggioranza. I settori nei quali l'Animazione interviene già ora ed interverrà sempre di più negli anni futuri sono i seguenti.

1. TURISMO
Villaggi turistici, hotel, campeggi; Pro Loco, Aziende Turismo, comunità Montane; impianti termali; ecologia, parchi e giàrdini; viaggi e scambi internazionali; crociere.

2. TEMPO LIBERO
Centri di tempo libero; ludoteche per bambini e per adulti; centri balneari, campi gioco e Robinson; feste di Quartiere e di Compleanno; palestre e centri sportivi; hobbistica e giochi di ruolo e di simulazione; programmi per i minori ed i giovani.

3. CULTURA
Cineforum; teatro e video amatoriale; arte, musei e biblioteche; festival e serate musicali; mostre e convegni; giornalini giovanili e di Quartiere.

4. FORMAZIONE
Scuola Elementare, Media Inferiore e Superiore; seminari e corsi di sensibilizzazione o aggiornamento per adulti; laboratori espressivi; orientamento e motivazione scolastica; animazione allo Sviluppo, alla Pace, alla Salute; progetti di Prevenzione Primaria.

5. OCCUPAZIONE
Orientamento professionale; azioni di avvicinamento al lavoro; progetti di lavoro socialmente utile; laboratori pre-professionali; promozione imprenditorialita giovanile; Informagiovani e CILO.

6. ASSOCIAZIONI
Creazione di cooperative di lavoro, di consumo, di solidarieta sociale; animazione gruppi di volontariato; promozione gruppi di impegno e di interesse.

7. ASSISTENZA
Centri di aggregazione per minori, adolescenti, e anziani; soggiorni di vacanza per minori e per anziani; progetti Giovani e di Prevenzione Primaria; Case di Riposo e Residenze Sanitarie per Anziani; Reparti Pediatrici; comunità residenziali e centri diurni per ex-tossicodipendenti; Istituti assistenziali; comunità alloggio; centri e organizzazioni per disabili fisici o mentali; servizi per pazienti psichiatrici o disabili; centro per profughi e extracomunitari; centri per bambini e donne maltrattati; gruppi di alcolisti.

A questi spazi di mercato già aperti da numerosi animatori, si aggiungono spazi nuovi che i cambiamenti sociali stanno profilando:

-LE NUOVE FORME DI DIVERTIMENTO (l'Animazione come alternativa alla discoteca, al bar, alla televisione)

-LA INTEGRAZIONE INTERCULTURALE (l'Animazione come pratica di ricerca di nuove forme di convivenza fra diverse culture)

-LO SVILUPPO DELLE comunità' (l'Animazione come pratica di ricostruzione e riconnessione del tessuto territoriale)

I CARATTERI PECULIARI CHE RENDONO DIVERSO "IMPRESANIMAZIONE".

Il PRIMO carattere del Corso è quello di non preparare i partecipanti alla semplice acquisizione di base per trovare un "posto". Il Corso intende portare gli allievi ad IMPARARE un mestiere ed a FONDARE una o più imprese indipendenti. Questo significa che il Corso non si limita ad insegnare conoscenze ed abilità, ma seguira gli allievi nella fase di avvio di impresa, affiancandoli nel reperimento dei finanziamenti previste dalla legislazione nazionale e locale.

IL SECONDO elemento caratterizzante è la metodologia che si basa sull'ACTION LEARNING, cioé sull'imparare facendo reali e concreti interventi sul campo. Circa un terzo del tempo previsto sara speso in interventi di animazione con utenti reali.

Il che rimanda al TERZO carattere del Corso: che é IMPARARE=GUADAGNARE. Gli interventi reali affettuati durante l'iter formativo, possono procurare un ricavo economico, che, detratte le spese per i materiali, viene interamente distribuito fra gli allievi che vi hanno preso parte. Questo significa che ogni allievo potrà recuperare le tasse scolastiche, e magari guadagnare qualcosa in più, durante il Corso, realizzando azioni animative sotto la guida dei docenti.

Il QUARTO elemento è che ogni sede avrà non più di 15 allievi, perché la didattica si basa sul lavoro attivo in piccolo gruppo e perché sia possibile seguire con cura l'iter di ciascuno.

Questo implica che la QUINTA caratteristica del Corso sia la obbligatorietà della FREQUENZA: non si diventa animatori professionali o imprenditori dell'Animazione leggendo libri o ascoltando conferenze, bensì facendo esperienze dirette, personali e guidate.

Il SESTO carattere peculiare del Corso sta nella sua dimensione interregionale, cioe nazionale. Circa un terzo del monte-ore d'aula prevede seminari, laboratori, workshops e incontri-visite fra diverse sedi italiane, in modo che gli allievi possano conoscere e confrontarsi con coetanei di regioni diverse ed, almeno in un caso, di diverse nazionalità.

Infine, e questo è l'OTTAVO carattere speciale del Corso, ogni passo dell'iter è monitorato da un sistema di EVALUATION PARTECIPATA con comparazioni fra tutte le sedi della SNA. Questo consente anche da parte degli allievi un controllo minuzioso su ogni aspetto dell'iter formativo. IMPRESANIMAZIONE è l'unico Corso in Italia nel quale gli allievi valutano, periodicamente e in forma scritta, i docenti.

CARATTERI PECULIARI DI IMPRESANIMAZIONE.

A- Gli allievi diventeranno imprenditori di Animazione

B- La formazione prevede esperienze dirette e concrete sul campo

C- Il lavoro sul campo consentira di guadagnare durante la formazione

D- Lavoro attivo in piccolo gruppo, con progetti individualizzati

E- Frequenza obbligatoria

F- Scambi interregionali e internazionali

G- Partecipazione degli allievi al monitoraggio del Corso

4. COLLOQUIO DI SELEZIONE

Il Corso IMPRESANIMAZIONE è riservato a 15 giovani che abbiano la motivazione a le capacità per diventare imprenditori di se stessi. Non ha alcuna importanza la formazione di base, anche se il possesso di una Maturità, può essere un elemento facilitatore. Né ha alcuna rilevanza la conoscenza di uno strumento musicale o di uno sport; o l'aver maturato esperienze di volontariato.

Ciò che conta sono la motivazione, la creatività, le capacita di relazione e di resistenza alla frustrazione. Per orientare alla scelta e selezionare i giovani più adatti, è previsto un incontro di circa 3 ore (del tutto gratuito) finalizzato alla verifica del potenziale dei candidati. L'ammissione al Corso sara decisa dopo il superamento dei test e di un colloquio individuale ed uno di gruppo, condotti da un esperto.

DURATA, FREQUENZA E CALENDARIO.

Il Corso ha una durata di 1500 ore, distribuite in un arco dai due ai tre anni. Sul totale, quasi 500 ore sono da impiegare per interventi reali sul campo. Questo spiega la variabilita della durata complessiva, perché gli interventi reali possono essere concentrati o dilatati nel tempo.

Le circa 1000 ore d'aula sono distribuite da Ottobre a Maggio, a seconda delle necessita degli allievi e delle sedi, con queste due diverse cadenze (la cui scelta sara decisa insieme agli allievi ammessi):

a-2 sere (ore 18-21) per settimana + 1 weekend ogni mese

b-4 giorni (ore 10-18) + 3 sere (ore 18-21) ogni mese

In entrambe le configurazioni orarie, le serate saranno in sede locale; mentre alcuni seminari intensivi saranno attuati in sede, altri saranno interregionali, uno ogni anno sara a carattere nazionale.

Come si vede, la distribuzione degli orari d'aula e degli impegni sul campo è tale da consentire agli allievi anche la frequenza all'Universita oppure lavori occasionali e saltuari.

7. CONTENUTI.

Il Corso è organizzato nei seguenti 6 Moduli fra loro intrecciati, ciascuno dei quali prevede ore in aula ed ore sul campo, ore in sede locale ed ore in altre sedi.

MODULO 1-SVILUPPO PERSONALE (260 ore)

Si propone di migliorare le capacita personali degli allievi. Prevede un lavoro di tutorship periodica e n.3 seminari fuori sede (1 seminario di sensibilizzazione alla Dinamiche di Gruppo e 2 Laboratori di Dinamiche di Gruppo e comunità)

MODULO 2-CONOSCENZE TEORICHE (100 ore)

Si propone di fornire il bagaglio teorico di base attraverso conferenze, relazioni su esperienze, testimonianze e visite fuori sede (altre Regioni o Paesi Europei).

MODULO 3-RICERCA (180 ore)

Si propone di far acquisire competenze pratiche nella raccolta e lettura dei dati di sfondo, nel marketing sociale, nella valutazione di efficienza ed efficacia.

MODULO 4-MERCATO (240 ore)

Intende avvicinare gli allievi al mercato dei bisogni pubblici e privati, attraverso contatti, interviste, colloqui ed azioni promozionali.

MODULO 5-PRODOTTI (350 ore)

Questo Modulo è centrato sulle competenze di progettazione, programmazione e sulla acquisizione di tecniche di intervento. Prevede l'avvicinamento a tutte le tecniche (ludiche, espressive, motorie, audiovisuali, manuali, relazionali, ecc.) patrimonio dell'Animazione, e l'approfondimento di almeno due di queste.

MODULO 6-IMPRESA (370 ORE)

Il Modulo prevede sia una acquisizione di competenze sia un sostegno all'avvio delle imprese concrete di Animazione: normativa, management, marketing, accesso ai finanziamenti.